mercoledì 24 agosto 2016

Terza supercoppa per Max, il più titolato di sempre!

Quando si parla di Massimiliano, ecco che i numeri si ingigantiscono ed i record si sommano a dismisura. Nonostante i problemi legati all'asta (dove sappiamo tutti cosa è accaduto, dal rischio sforamento alla cessione forzata di Salah), Massimiliano è più scatenato che mai. Sul fronte del mercato è come sempre tra i più attivi, ma è sul campo, ovviamente, che Massimiliano fa più parlare di sé. In questo primo turno, infatti, si disputava il primo dei trofei messi in palio in questa stagione, la Supercoppa. Di fronte c'erano ovviamente Massimiliano, campione in carica del campionato, ed Emiliano Rossi, vincitore della scorsa Coppa Italia. Il match è stato molto equilibrato e combattuto ma alla fine, nella lotta voto a voto, ha prevalso per 2 a 1 la determinazione, il carattere e la voglia di vincere di un ingordo Massimiliano, che fa suo questo ennesimo trofeo. Questa Supercoppa conferma Massimiliano come principe indiscusso nella prestigiosa graduatoria dei titoli conquistati. Si tratta infatti del suo dodicesimo trofeo a Ceccano (14esimo se si considerano le Coppe europee!): un dato incredibile se si pensa che il secondo è, staccatissimo, Enrico (a quota 8) e gente come Alessandro e Luca si fermano rispettivamente a 7 e 6 trofei conquistati. Numeri mostruosi. C'è poi da registrare anche l'ennesimo record, ossia il fatto che Massimiliano è il primo ad aggiudicarsi la Supercoppa per la terza volta, staccando a 2 trofei Luca, Alessandro ed Enrico. Insomma,la nostra fatica a stare dietro ai record di Massimiliano fa comprendere di chi stiamo parlando: un insaziabile mostro del fantacalcio. Per lui, che lotterà per vincere addirittura sette titoli per Ceccano ed Europa, il primo obiettivo è stato portato a casa. Complimenti davvero!

lunedì 22 agosto 2016

Giornata 1, debutto da sogno per Michele e Massimo!

Sapete qual'è il parassita più resistente? Un'idea. Una volta che un'idea che si è impossessata del cervello è quasi impossibile sradicarla. In questo inizio di campionato, lo avrete notato, vado di citazioni. E questa volta era davvero doverosa. Andando sul profilo FB di Michele vedrete questo piccolo oggetto, la "costante" di Dom nel film Inception. E allora è stato facilissimo immaginare quale sia il suo sogno, quale sia la sua idea. Michele e Massimo, in questa Serie A, non vogliono essere solamente di passaggio. Michele e Massimo vogliono vincere, proprio come fatto lo scorso anno in Serie B. E presentarsi qui, in mezzo ai monumenti del fantacalcio nostrano, con un imperioso 87... bè, fa davvero vedere come siano concrete e reali le loro intenzioni. Il debutto shock di questa stagione ha sicuramente il loro volto, i padroni di casa dell'asta ed ora della classifica. La prima giornata, si sà, spesso è effimera e poco veritiera; ma del resto, anche i sogni (prima della loro realizzazione) lo sono. Dietro di loro, ecco subito comparire una delle squadre più accreditate al termine dell'asta: Mario. Quel suo 80 dà probabilmente ragione a chi pensa che Gianluca, seguendo le indicazioni di Mario, abbia fatto davvero un bel lavoro all'sta. Sul podio delle sorprese ci sale poi anche l'altra neopromossa Gianmarco, che debutta tra i grandi con un bellissimo 76, come a dire: occhio che quest'anno ve lo ribaltiamo il sistema! E gli altri? Tutti indietro. Da due comuque ottimi Luca e Francesco (74) ad Emiliano (69.5), passando per Massimiliano (69.5)...i big sono tutti indietro. Non di molto, ma quel tanto che basta per metterli, almeno uno volta, in secondo piano. Discorso a parte va fatto invece per Alessandro, che come lo scorso anno parte in deficit (64.5): l'aria che tira, che con una squadra bella quanto incompleta, è che anche quest'anno si dovrà lottare duramente per ottenere la tranquillità. Ma, dopotutto, è calcio d'agosto. E sognare, per ora, è concesso ancora a tutti. Alla prossima!

PUNTEGGI
87 Michele / Massimo
80 Mario
76 Gianmarco
74 Luca
74 Francesco
72.5 Massimiliano
69.5 Emiliano
64.5 Alessandro

CLASSIFICA
87 Michele / Massimo
80 Mario
76 Gianmarco
74 Luca
74 Francesco
72.5 Massimiliano
69.5 Emiliano
64.5 Alessandro

domenica 21 agosto 2016

Un anello per domarli tutti

Il mondo è cambiato. Lo si sente dalle voci di gioia e/o sconforto al termine dell'asta, lo si avverte nell'aria. Molto di ciò che era si è perduto e alcune cose che non avrebbero dovuto essere dimenticate sono andate perdute. La citazione, a premessa di questo post, fa comprendere di ciò che sta accadento. La quattordicesima edizione della Serie A si preannuncia storica, campale, ricca di sorprese e scenari mai visti. L'asta ha ci ha consegnato delle rose che promettono un terremoto in lega. Massimiliano non è più il Re Mida del campionato, ma è tornato normale, con una squadra che non è certamente la peggiore (anzi) ma di sicuro non dominerà il mondo come fatto fino a qualche mese fa. Lui, insieme all'altro grande deluso dell'asta, Francesco, dovranno vivere una stagione molto particolare dove sono chiamati a mostrare le proprie qualità manageriali e la propria capacità di dare quel surplus ad una rosa che magari altri non riuscirebbero a rendere competitiva. E contro di loro, oltre ai soliti Luca ed Emiliano, ci saranno i nuovi, affamati, pretendenti alla gloria come Michele / Massimo e Gianmarco, che si sono approcciati a questa Serie A senza paura né remissioni. Loro, plagiati da una Serie B che diventa sempre più dura, sembrano già pronti a competere ad altissimi livelli e non hanno paura di abbattere muri che sembravano indistruttibili, né di scalare montagne che sembravano irraggiungibili. C'è poi un Mario che risponde a tutti quelli che lo vedevano come una possibile candidata alla retrocessione allestendo una rosa da paura, un Luca ed Emiliano che già si sfregano le mani per partire davanti ai primi della classe (Max e Francesco, appunto) ed un Alessandro bello dietro quanto incompleto davanti. Insomma, c'è davvero di tutto in questa stagione che sta per partire. Un campionato che si preannuncia magnifica, dove tutti sono determinati a conquiustare l'anello del vincitore ma nessuno si oppone. Un campionato dove presto arriverà il momento in cui qualcuno plasmerà la sua fortuna. Parte la caccia all'anello. Buon campionato a tutti.

venerdì 19 agosto 2016

Tocca alla Serie A, si preannuncia un'asta olimpica!

Dopo aver assistito ad una incredibile serata di con addirittura tre aste in contemporanea (quella della B, della C e della D), con un vero e proprio asta-tour di molti dei protagonisti della massima competizione, questa sera ci sarà il gran finale, l'appuntamento più atteso di tutti: l'asta della A. L'evento più mondano del fantacalcio ceccanese, la serata più attesa dell'anno dai big della lega è finalmente arrivata. Strategie, mosse di mercato, depistaggi e segreti delle ultime settimane saranno finalmente rivelati: signori e signore, benvenuti nell'asta degli dei.

Quella che si preannuncia come una delle aste più incerte ed equilibrate degli ultimi anni sarà anche la quattordicesima della nostra vita. L'appuntamento, dopo l'antipasto delle 15:00 a casa di Enrico per i sorteggi dei preliminari europei, è alle 18:00 da zambardino. A fare da padrone di casa sarà Massimo, debuttante in A insieme al suo socio Michele che, come anche l'altra neopromossa Gianmarco, non vedono l'ora di confrontarsi con i big del fantacalcio a Ceccano. Come sempre, prima di iniziare verranno elargiti i premi alle neopromosse, verrà pagata la seconda rata annuale, verrà stabilito il calendario della coppa di lega e verrà sorteggiata la lettera con cui iniziare. Subito dopo, inizierà finalmente una nuova, straordinaria, avventura. In bocca al lupo ragazzi! E buon divertimento.

venerdì 12 agosto 2016

I partecipanti (#8) - Gianmarco

Il debutto del fenomeno. Se l'arrivo in Serie A di Michele e Massimo era in qualche modo pronosticabile, vista la lunga militanza tra i cadetti e la costante crescita della loro squadra, l'esplosione di Gianmarco è stato un vero fulmine a ciel sereno. Ha debuttato tre anni fa nell'appena creata Serie D, e a quel giorno (prima in società con il fratello Manuel, poi da solo) non ha più smesso di vincere. In tre anni ha rivoltato questa lega in lungo e in largo, lasciando come Attila solamente sconfitti e distruzione alle sue spalle. Dopo tanta gloria e tanti successi (alcuni solamnete sfiorati a causa della sfortuna, come nella finale di Coppa Italia di appena tre mesi fa), per lui è finalmente arrivato il momento della verità, quello del debutto in Serie A. Confrontarsi con i vari Massimiliano, Luca, Emiliano e Francesco per lui sarà qualcosa di nuovo. Finora ha solamente sentito parlare di loro, ma tra qualche giorno potrà finalmente testare con le proprie mani cosa vuol dire confrontarsi con i mostri sacri della nostra lega. L'obiettivo? Semplicemente, fare bene. Sarebbe infatti troppo scontato parlare di salvezza, come sarebbe forse troppo presuntuoso parlare di scudetto. E allora, lasciamo che Gianmarco si godi questa avventura, lavori a testa bassa e... vediamo fin dove arriverà. Le potenzialità ci sono tutte visto che è un grandissimo conoscitore di calcio, le competenze e le qualità nel fantacalcio pure, così come il carattere, la determinazione e l'ambizione. Insomma, è un cavallo di razza che oltretutto è specializzato nei tornei di lunga durata, visto che ama uscire allo scoperto alla distanza. E noi, non neghiamolo, non vediamo l'ora di vederlo finalmente all'opera. In bocca al lupo Gianmà!

- Presenze: 1 stagione in A, 1 stagione in B, 1 stagione in C
- Valutazione: **
- Punto forte: Non solo ambizione e determinazione... ma anche una grandissima conoscenza
- Punto debole: La voglia di strafare in una realtà per la prima volta di altissimo livello.
- Palmares: 1 Campionato di C, 1 Coppa Lega Pro

mercoledì 10 agosto 2016

I partecipanti (#7) - Michele e Massimo

E' arrivato finalmente il loro momento. Dopo quattro anni trascorsi in questa lega a combattere nelle categorie cosiddette minori, il gran debutto di Michele e Massimo nell'Olimpo del fantacalcio ceccanese è arrivato. Quattro anni di gioie, sofferenze, delusioni e successi culminati con il trionfo assoluto in Serie B, dove hanno centrato l'accoppiata campionato e Coppa dei Cadetti con tanto di super record di punti stagionali della categoria e di migliori punteggi. Insomma, quella scorsa è stata una stagione esagerata per loro dopo un biennio trascorso, sempre in B con più ombre che luci. Ma è stato un trionfo non certamente nato per caso, dal momento che questo inseparabile duo è davvero esperto nella gestione e nella programmazione nel lungo termine della loro squadra. Mai un salto nel buio, mai un passo più lungo della gamba, mai un arretramento. Umiltà, professionalità, pazienza ed esperienza... tutta al servizio di un obiettivo che, alla fine, arriva sempre. Per quest'anno, ovviamente, il loro obiettivo sarà la semplice salvezza. Ma il mio consiglio è di tenerli vivamente d'occhio dal momento che non sono affatto la solita meteora. Buon campionato ragazzi!

- Presenze: 1 stagione in A, 3 stagioni in B, 1 stagione in C.
- Valutazione: **
- Punto forte: Maghi della programmazione
- Punto debole: In B hanno faticato, e non poco, ad ambientarsi
- Palmares: 1 Campionato di B, 1 Campionato di C, 1 Coppa dei Cadetti

lunedì 8 agosto 2016

I partecipanti (#6) - Mario

Il sesto numero della nostra rubrica di inizio stagione ci porta a parlare di uno dei partecipanti che più è difficile inquadrare. Da una parte lo scudettato, colui che è stato in grado di sopravanzare i big della nostra lega addirittura da neopromossa; dall'altra l'eterna pericolante che comunque, alla fine, la pagnotta la porta sempre a casa. La verità, come spesso accade, sta nel mezzo. Mario, ormai alla sua sesta stagione in A, è un partecipante rognoso, tosto e difficile da affrontare. Ha grandissime potenzialità, specie negli scontri diretti, e trova sempre il modo di cavarsela alla sua maniera, ossia mettendo a segno gol su gol. Alla lunga paga spesso la sua rosa un pò troppo corta, ma tra i suoi titolari ha sempre veri gioielli. E se indovina le scommesse... Meglio non aver a che fare con lui! In bocca al lupo Mario!

-Presenze: 6 stagioni in A, 2 stagioni in B
-Valutazione: ***
-Punto forte: Astutissimo nello scovare, sempre, gol importanti
-Punto debole: Una rosa sempre troppo corta
-Palmares: 1 Scudetto, 2 Campionati di B, 1 Coppa Italia, 1 Coppa di Lega, 1 Supercoppa.

sabato 6 agosto 2016

I partecipanti (#5) - Alessandro

Per Alessandro inizia la stagione che aspettava da cinque anni. Causa le due retrocessioni, infatti, Alessandro non partecipava ad una stagione "piena" in Serie A, intesa con la partecipazione anche nelle coppe europee, da tantissimo tempo; un lustro per la precisione. Grazie alla bella salvezza ottenuta pochi mesi fa, però, finalmente potrà prendere parte alle competizioni a cui lui tiene di più, ritrovandosi così a combattere così su tantissimi fronti. Inutile nascondere, allora, che questa stagione per il nuovo vicepresidente è attesissima. Alessandro non vede l'ora di cominciare, ed il suo entusiasmo è giustificato dall'importanza dell'annata che lo aspetta: un anno in cui non ci sarà più l'ossessione della salvezza, ma l'ambizione e la necessità di puntare a qualcosa di più. Libero dai fantasmi dell'ultimo quadriennio, Alessandro deve a questo punto aprire un ciclo che lo faccia tornare ad essere vincente; una missione, questa, davvero difficile visto il continuo aumento della competitività della A. Ma gli alibi ora sono davvero finiti tutti. Per una colonna della lega come lui, che in bacheca può vantare ben 9 trofei, recitare il ruolo della mina vagante è quantomeno il minimo: Massimiliano, Emiliano, Luca e Francesco sono sulla carta superiori, ma accanto al rispetto non deve esserci, e non c'è, alcun timore reverenziale. Senza troppe pressioni, ma con l'obbligo di dimostrare a tutti che può davvero tornare a vincere uno scudetto dopo 11 anni... da lui ci aspettiamo una grande stagione. Forza Alessà!

-Presenze: 12 stagioni in A, 2 stagioni in B
-Valutazione: ***
-Punto forte: La salvezza finalmente ottenuta ha scacciato via ogni fantasma
-Punto debole: Ora non ha più alibi
-Palmares: 1 Scudetto, 1 Campionato di B, 3 Coppe Italia, 2 Supercoppe, 1 Europa League, 1 Supercoppa Europea

giovedì 4 agosto 2016

I partecipanti (#4) - Luca

L'ultima volta che era sceso giù dal podio era il 2011; e la sua reazione fu prorompente, visto che si vendicò di questo affronto andandosi a prendere subito lo scudetto. E' con questa premessa che presentiamo il quarto partecipante della nostra rubrica, Luca. Di lui conosciamo tutto, le sue incredibili qualità, la sua innata capacità di fare punti e accumulare record su record. Solo Massimiliano, in questi 14 anni, è riuscito a raggiungere (e qualche volta superare) il suo livello, che resta per tutti gli altri al di fuori della portata. Luca, con 11 podi e 4 scudetti è un vero monumento di questa lega, con l'unico difetto di non essere altrettanto freddo e caratterialmente deciso nelle competizioni a scontri diretti. Un vero peccato, perché ciò gli ha permesso (scusate se è poco) di alzare "solamente" sette trofei in carriera: rispetto a quanto infinitamente seminato... quasi una miseria. Ma a fare di lui una leggenda è la qualità dei trofei conquistati, ossia ben 4 scudetti ed 1 Champion's League, che lo innalzano a vera leggenda vivente di questo gioco. La stagione che si apre per lui sarà fondamentale; dovrà infatti abbattere finalmente i suoi fantasmi e dimostrare di poter tornare, ancora una volta, a guardare tutti dall'alto. Per Luca non ci sono mezze misure: un secondo posto avrebbe il sapore della sconfitta. Per uno come Luca, l'unica cosa che conta è la vittoria; e statene certi che starà lì, come ogni anno, a giocarsela. In bocca al lupo, campione!

-Presenze: 14 stagioni in A
-Valutazione: ****
-Punto forte: Sempre devastante quando c'è da riscattarsi
-Punto debole: Nelle coppe... no, proprio non va
-Palmares: 4 Scudetti, 2 Supercoppe, 1 Champion's League.

martedì 2 agosto 2016

I partecipanti (#3) - Francesco

 Due anni fa Francesco debuttava nella massima categoria; a pensarci, sembra passato un secolo. Da allora ne ha fatta di strada questo talento! In appena due anni di A arriva uno scudetto ed un prestigioso podio che hanno probabilmente cambiato per sempre la sua carriera. Da semplice rappresentante della B-generation a vero e proprio punto di riferimento della Serie A, al punto da essere già entrato nel novero dei big di questo fantacalcio. Certo, sicuramente un'altra conferma forse è ancora necessaria per farlo entrare di diritto tra "gli intoccabili", però questa ormai terza stagione di Serie A non lo vede certamente partire in sordina. Qui, infatti, nessuno ormai si sognerebbe di ignorare Francesco nel novere delle papabili per lo scudetto. La controprova, per far azzittire gli scettici, c'è già stata. Quello che vuole Francesco, alla vigilia di questa terza stagione, non è certamente dimostrare di meritare le quattro stelline che gli assegniamo; no, ora la cosa che più conta, l'unica, è tornare a vincere. Perché andare sul podio è bello, ma alzare al cielo un trofeo ancora di più. Forza Francè!

- Presenze: 3 Stagioni in A, 5 stagioni in B
- Valutazione: ****
- Punto forte: Il carattere ed il carisma che gli hanno consentito, in pochi anni, di ritagliarsi uno spazio tra i big
- Punto debole: Gli avversari ormai lo conoscono fin troppo bene
- Palmares: 1 Scudetto, 1 Coppa Italia, 1 Coppa di Lega, 1 Supercoppa